Frozen Lamp Light

/ 2016 design Matteo Ragni / Maurizio Prina

Un volume luminoso atemporale, caratterizzato dalle sfaccettature proprie della collezione “Frozen”. Una forma slanciata, dalla base conica che da stabilità, risulta una lampada funzionale per creare ambientazioni di luce molto caratterizzanti. Adatta per ambienti indoor e outdoor. Disponibile base di stabilizzazione o stabilizzazione e fissaggio.

Designer____
Matteo Ragni

Nasce a Milano nel 1972. Si laurea in architettura al Politecnico di Milano. Dal 1995 si occupa di design. Docente presso la Facoltà del Design al Politecnico di Milano e l’Istituto Europeo di Design, ha tenuto workshop in diverse università del Cile e partecipato a mostre in Italia e Scozia. Nel 1998 ha fondato con Giulio Iacchetti lo studio Aroundesign ed insieme nel 2001 hanno ricevuto il Compasso d’Oro ADI per la posata multiuso biodegradabile “Moscardino”, oggi parte dell’esposizione permanente del design al MOMA di New York.

Designer____
Maurizio Prina

Maurizio Prina nasce a Biella nel 1985. Dopo il Liceo Artistico a Novara ed il corso di Industrial Design all’ Istituto Europeo di Design di Milano apre la collaborazione, ad oggi ininterrotta, con Alessandro Ciffo approfondendo l’autoproduzione ed il rapporto fra arte e design. Nel 2006 comincia a lavorare con Matteo Ragni e Giulio Iacchetti nello studio Aroundesign. Dal 2007 fa parte dello studio Matteo Ragni dove cura i diversi aspetti del progetto per l’industria: oltre al design di prodotto, mobili, lampade e complementi d’arredo in generale, segue la progettazione di allestimenti fieristici e museali. Lo studio si occupa anche di art direction e design consultancy, sia per brand affermati che per nuove start up. In questi anni ha gestito progetti per clienti come: Alessi, Alpi, Campari, Danese, Fantoni, Lavazza, Lorenz, Pandora Design, Pinetti, Plank, Poltrona Frau, Triennale di Milano, W-eye e molti altri. Dal 2012 affianca l’attività in studio a quella di designer freelance. Tra le sue grandi passioni, in ordine sparso, c’è il buon cibo, progettare e suonare il basso.